Lab Internazionale della Comunicazione

MANAGEMENT

Contatti

Ente organizzatore

Deputazione per il laboratorio internazionale della comunicazione
Università degli Studi
Disu
Via T. Petracco 8, 33100 Udine -ITALY

Il Lab è stato fondato legalmente a Udine nel 1991 da

prof. Bruno De Marchi, la prof. Liana Nissim, il prof. Franco Frilli e il prof. Bruno Tellia.

Consiglio direttivo

Emanuela DeMarchi, Università Cattolica di Milano

Claudio Bernardi, Università Cattolica di Milano

Nicola Strizzolo, Università degli studi di Udine

Franco Frilli, Università degli studi Udine

Piero DeMarchi, Y2Kcommunication di Milano

Consiglio scientifico

Sante Graciotti, accademico dei Lincei
Gianfranco Barbieri, università Bocconi di Milano
Riccardo Buttafava, studioso d'arte
Clara Corona, Università Ca'Foscari di Venezia
Derrick De Kerckhove, direttore del McLuhan Program di Toronto
Virgilio Melchiorre, università Cattolica di Milano
Mila Brollo, Università di Trieste
Andrea Del Ben, Università degli studi di Udine
Gianluca Volpi, Università degli studi di Udine
Arianna Carta, Università di Trieste

Direttore scientifico

Claudio Bernardi, università Cattolica di Brescia
claudio.bernardi@unicatt.it

Direttore corso

Emanuela De Marchi, Università Cattolica di Milano
direttore@labonline.it

Segreteria permanente

Y2KCommunication
via Pietrasanta 14, 20141 Milano ITALIA

labonline.it
e-mail: segreteria@labonline.it
Piero DeMarchi

tel. +39 331 3195171

orari di ufficio - dalle 09.00 alle 19.00 dal lunedi al sabato

Segreteria permanente

Y2KCommunication
via Pietrasanta 14, 20141 Milano ITALIA

labonline.it
e-mail: segreteria@labonline.it
Piero DeMarchi

tel. +39 331 3195171

orari di ufficio - dalle 09.00 alle 19.00 dal lunedi al sabato

Ufficio stampa

e-mail: ufficiostampa@labonline.it
Martina Andenna

Antonella Lanfrit - Udine

Comitato scientifico

Università Cattolica di Milano, università degli studi di Udine, università La Sapienza di Roma.

Enti finanziatori

Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Udine, Comune di Gemona, Comunità montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale, Fondazione CRUP.

Sponsor Locali.

Enti sostenitori

ALMED, Università Cattolica di Milano

Cineteca del Friuli, Gemona del Friuli

Spazi e tempi del Lab

Il Lab si tiene tutte le estati presso la Casa dello studente, Gemona del Friuli, piazza Simonetti, 2 dalla terza settimana di luglio alla seconda agosto di ogni anno.

Destinatari

Sono giovani studiosi e docenti, artisti, professionisti nel campo della comunicazione letteraria, cinematografica, teatrale, giornalistica e delle arti figurative, conoscitori della lingua italiana interessati a uno stage d’informazione e a un aggiornamento sulla realtà italiana contemporanea (lingua, letteratura, storia, arte, sociologia, politica, musica, teatro, cinema, cantautori, fumetto).

Gli Studenti che hanno frequentato il Laboratorio dal 1980 Sono stati circa 3.500 studenti.

Le Nazioni annualmente partecipanti, in rappresentanza di tutti i continenti. Sono in media una quarantina. 

Nazioni rappresentate negli ultimi anni:

E u r o p a : Albania, Austria, Belgio, Bielorussia, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Francia, Germania, Grecia,

Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca,Romania, Russia, Serbia e Montenegro, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Turchia, Ucraina, Ungheria.

A s i a : Armenia, Cina, Corea, Giappone, Israele, Iran, Libano, Singapore, Mongolia, Vietnam.

America: Argentina, Brasile, Canada, Colombia, Cuba, Ecuador, Guatemala, Messico, Peru’, Stati Uniti, Uruguay, Venezuela.

Oceania: Australia.

Africa: Algeria, Cameroun, Egitto, Etiopia, Kenia, Libia, Mali,

Marocco, Senegal, Tunisia.

Il Laboratorio è stato il primo corso in Italia che ha ospitato

studenti provenienti dalla “cortina di ferro” quando era impossibile

per loro poter studiare all’estero: Polonia, Russia, Romania,

Bulgaria, Germania Est, Lituania, Bielorussia, Ucraina, Ungheria.


Obiettivi

Scopo del Laboratorio è di riunire con intenti di interdisciplinarietà giovani studiosi e professionisti in carriera.
Il Laboratorio attua un programma di incremento di scambi giovanili internazionali e persegue prospettive di confronto e metissage culturale in linea con l'integrazione europea.